Sei qui: HomeNews

Detrazioni fiscali 2017 per impianti antifurto e videosorveglianza

Valutazione attuale:  / 1

 

Nel mondo in cui viviamo si sa, ci si sente purtroppo sempre meno sicuri anche nella propria abitazione il luogo per antonomasia in cui si dovrebbe vivere sereni ma non è più così. Per fortuna la nuova legge di stabilità che è stata approvata ha prorogato il bonus fiscale per le ristrutturazioni edilizie (comprese le spese sostenute per la protezione e la sicurezza, quindi quelle relative all’installazione di un impianto antifurto e/o di videosorveglianza).

Le spese sostenute fino al 31 dicembre 2017 sono detraibili nella misura del 50%.

Il bonus opera sotto forma di detrazione dell’IRPEF delle spese sostenute per interventi di ristrutturazione delle abitazioni e delle parti comuni negli edifici residenziali.

La detrazione è ripartita in dieci quote annuali costanti e di pari importo nell’anno di sostenimento delle spese e in quelli successivi.

Leggi tutto: Detrazioni fiscali 2017 per impianti antifurto e videosorveglianza

2016: Investire nel Fotovoltaico conviene ancora!

Valutazione attuale:  / 0
 
 
Il Fotovoltaico conviene ancora?
 
Il fotovoltaico si è diffuso notevolmente in Italia negli ultimi anni anche grazie alla possibilità di poter accedere alle agevolazioni economiche e agli incentivi statali del Conto Energia, analizziamo quali sono i fattori da considerare per capire se veramente conviene ancora installare un impianto fotovoltaico nel 2016.
 
Molte famiglie italiane hanno investito nell’installazione di un impianto fotovoltaico in grado di produrre almeno energia sufficiente per l’autoconsumo e nei casi ottimali anche in grado di produrre un surplus di energia elettrica da vendere al gestore della Rete con modalità ad esempio di scambio sul posto.

Cerchiamo di analizzare di seguito la convenienza o meno di un impianto fotovoltaico.

Leggi tutto: 2016: Investire nel Fotovoltaico conviene ancora!

Nuovi contatori 2G: niente più consumi stimati

Valutazione attuale:  / 0

 

 

L'arrivo dei contatori elettrici 2G segnerà la fine di code di fatturazione calcolate su consumi stimati e la velocizzazione e l'efficientamento delle procedure di cambio fornitura e di voltura. Infatti, questi strumenti di seconda generazione consentiranno di superare il sistema delle fasce predefinite e renderanno possibili  nuove offerte con fasce orarie flessibili definite dal venditore o con soluzioni prepagate. L'Autorità per l'energia rende noto che, grazie alla propria energy footprint, qualunque utente potrà avere a disposizione, ogni quarto d'ora, dati dettagliati sul proprio comportamento energetico. Inoltre, precisa che i nuovi contatori sostituiranno gradualmente quelli presenti nelle nostre case. Fatturazione solo su misure reali, aggiornamento quotidiano dei consumi ed energy footprint tra i vantaggi.

Leggi tutto: Nuovi contatori 2G: niente più consumi stimati

Nuova delibera AEEG 2016 per gli impianti di rifasamento

Valutazione attuale:  / 1

 

Dal 1° gennaio 2016 gli impianti elettrici delle aziende  dovranno essere adeguati alla "Regolazione tariffaria per i prelievi di energia reattiva ai punti di prelievo in Bassa Tensione e Media Tensione”.

Questo impone, ai clienti finali, aventi potenza disponibile superiore a 16,5 kW, requisiti più restrittivi per quanto riguarda il prelievo di energia reattiva dalla rete:

dal 2016 le penali in fattura scatteranno se il valore del cosfi (fattore di potenza) del proprio impianto elettrico assumerà valori inferiori a 0,95 (non più 0,894).

Quindi le penali in fattura non scatteranno se il cosfi aziendale assume valori compresi tra 0,95 e 1.

Leggi tutto: Nuova delibera AEEG 2016 per gli impianti di rifasamento

Ros Impianti riceve la certificazione UNI EN ISO 9001:2008

Valutazione attuale:  / 2

 ROS IMPIANTI RICEVE LA CERTIFICAZIONE UNI EN ISO 9001:2008 PER LA QUALITA'

Con molta soddisfazione, impegno, investimenti e costanza di tutto il team della Ros Impianti, abbiamo ottenuto la certificazione UNI EN ISO 9001:2008 per la Politica della Qualità.

Il traguardo raggiunto, l'ennesimo in termini di tempo in questo ultimo anno e mezzo, è motivo di grande orgoglio per la nostra azienda.

La Ros Impianti ha creduto in questo sfida e alla fine, grazie al team di suoi collaboratori, è riuscita ad essere vincente.

La certificazione ISO 9001:2008 non è solo un mero pezzo di carta da esporre, ma anzi è soprattutto un modo di lavorare, di concepire i progetti, di capire le reali esigenze dei clienti, di saper prendere le decisioni corrette e di approcciarsi al sistema-lavoro con una filosofia ed un bagaglio tecnico-operativo di alto livello.

Non a caso, la nostra struttura aziendale può vantare un know-how maturato negli anni (più di 60!) ed affinato in maniera tale da essere in grado sia tecnicamente che economicamente di far fronte a tutti i tipi di lavori sia privati che pubblici, forte di un organico preparato e responsabile.

Ed ora... siamo pronti a nuove sfide!

Detrazioni fiscali 2016: ristrutturazioni e fotovoltaico al 50% ed Ecobonus al 65%

Valutazione attuale:  / 1

Sono state prorogate fino al 31 dicembre 2016 sia la detrazione fiscale del 65% per gli interventi di efficientamento energetico e di adeguamento antisismico degli edifici, sia la detrazione del 50% per le ristrutturazioni edilizie e tutta una serie di interventi tra cui l'installazione di fotovoltaico e sistemi di accumulo.

Le novità sull'Ecobonus

La detrazione fiscale del 65% per l'efficienza energetica viene estesa anche ad alcuni interventi di domotica, cioè all’acquisto, installazione e messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda e climatizzazione nelle unità abitative.

L'incentivo per gli interventi di domotica, noto come Ecobonus, varrà anche per le spese sostenute per l’acquisto, l’installazione e la messa in opera di “dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda e climatizzazione nelle unità abitative”.

Domotica e risparmio energetico: il report del Politecnico

La domotica, cioè tutte quelle soluzioni per gestire e coordinare i vari impianti, di illuminazione, e climatizzazione, ma anche i sistemi per autoprodurre e accumulare energia, come gli impianti fotovoltaici e le batterie per lo storage, oltre a migliorare il comfort abitativo consente spesso di ottenere anche un consistente risparmio di energia.

Un report fresco di pubblicazione dell'Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano ha stimato quanto queste soluzioni convengano in termini di IRR e tempi di ritorno dell'investimento in vari ambiti, considerando diverse ipotesi di interventi in base al grado di “intelligenza” dell'edificio, vale a dire di complessità e integrazione degli impianti.

Leggi tutto: Detrazioni fiscali 2016: ristrutturazioni e fotovoltaico al 50% ed Ecobonus al 65%

La luce nei luoghi di lavoro

Valutazione attuale:  / 0

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'illuminazione di qualità conviene? È giustificato l'investimento per aggiornare l'impianto luci dell'ufficio? La domanda è sempre più frequente, con l'avvento di sorgenti Led e sistemi di controllo che hanno rivoluzionato i sistemi di illuminazione per il lavoro.

Una risposta autorevole e supportata da dati scientifici viene dai ricercatori National Research Center of Canada (NRC) che hanno esaminato una grande mole di dati provenienti da ricerche di laboratorio, simulazioni e indagini sul campo, distribuite in un arco di tempo di 15 anni.

La conclusione a cui sono arrivati i ricercatori è che la risposta alla domanda iniziale è positiva. Sì, i miglioramenti che si ottengono con un impianto luci aggiornato ripagano ampiamente l'investimento necessario. Dando per scontato il risparmio energetico che si ottiene con le sorgenti Led i ricercatori si sono concentrati su un altro fattore decisivo ossia il legame tra qualità dell'illuminazione dell'ambiente di lavoro e l'aumento della produttività.

Leggi tutto: La luce nei luoghi di lavoro

Impianti Fotovoltaici: detrazioni fiscali 2015

Valutazione attuale:  / 0

Gli impianti fotovoltaici realizzati sul tetto di casa, al pari di qualsiasi altra ristrutturazione edilizia, beneficiano da parte del governo di un’interessante forma di sostegno: le detrazioni fiscali del 50%.

Siete quindi ancora in tempo per usufruire di tale sgravio fiscale!

lo Stato, anzichè darti gli incentivi su tutta l’energia prodotta (come era con le tariffe incentivanti), ti dà la possibilità, “a conti fatti”, di dimezzare i costi “restituendo” a chi mette il fotovoltaico la metà delle spese sostenute. Attenzione però: la restituzione non avviene con bonifico o con liquidazione monetaria. La restituzione avviene sotto forma, e per mezzo, disgravi fiscali spalmati sui 10 anni successivi all’anno di installazione dell’impianto.

In questo articolo vediamo come funziona la detrazione fiscale per il fotovoltaico installato in ambito domestico-residenziale. Si: in “ambito domestico-residenziale” perchè questo tipo di agevolazione riguarda soltanto le persone fisiche (o condomini o soci di cooperative) contributori Irpef. Niente sgravi, quindi, per il fotovoltaico messo da aziende, società o attività commerciali.

Leggi tutto: Impianti Fotovoltaici: detrazioni fiscali 2015

Fotovoltaico sui tetti: modello unico, installazioni con due click

Valutazione attuale:  / 0

L’iter burocratico per l’installazione di impianti fotovoltaici di piccola taglia sui tetti degli edifici sarà più rapido e snello per cittadini e imprese. Lo ha deciso il Ministero dello Sviluppo Economico, approvando un decreto che rientra nelle semplificazioni previste dal “taglia bollette”, un insieme di misure volte a far risparmiare i piccoli utenti.

Leggi tutto: Fotovoltaico sui tetti: modello unico, installazioni con due click

Altri articoli...

TORNA SU